Addio al nubilato da stampare – pt.1

Nubilato da stampare

Ho già postato la lettera per la mia amica E. che si è sposata a inizio ottobre, ma ora andiamo per ordine e ripartiamo dall’inizio: da quando, cioè, ho ricevuto l’annuncio di essere la sua testimone. Dopo l’emozione iniziale, un sottile velo di panico si è insinuato in me all’idea dell’addio al nubilato: “E adesso?”
Non amo, infatti, gli addii al nubilato tutti uguali, tutti a metà fra lo scherzo ed il volgare, tutti con gli stessi travestimenti, le stesse amiche che cercano di essere più belle della sposa, gli stessi biscotti da vendere, gli stessi giochi e coretti. Non volevo, però, venire meno ai miei doveri di testimone e così mi sono messa a studiare, venendone sempre meno a capo finché ad un certo punto mi sono resa conto che il segreto per un addio al nubilato riuscito non era cercare di somigliare agli altri addii, ma cercare di somigliare a noi, e soprattutto a lei, alla sposa.
Da lì in poi tutto è risultato più facile: la meta sarebbe stata un giro per bacari a Venezia, il tema sarebbero stati i girasoli. Niente biscotti, niente orecchiette da playboy e soprattutto basta con gli spogliarellisti: al loro posto, aitanti gondolieri!

dsc00810_

Al posto delle solite magliette ho creato dei corsage a tema girasoli che abbiamo portato tutte al polso, promettendoci di tenerli poi per la festa serale al matrimonio stesso.

Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli

La sposa portava inoltre un velo a girasoli, creato con il vero velo da sposa di mia madre per aggiungere quel valore affettivo che altrimenti non avrebbe avuto, ed un ombrello giallo con una pioggia di girasoli tutt’intorno.

Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli

Perciò pronte, via! Abbigliamento comodo per muoversi tra le calli di Venezia e la sposa che doveva vendere semi di girasole ai passanti per raccogliere fondi per il matrimonio. Portava infatti un cestino con questo cartello appeso, doppio linguaggio per i turisti.

Nubilato da stampare - cartello

Dal momento che non tutte le amiche si conoscevano bene tra di loro, un modo per rompere subito il ghiaccio è stato il Test della Sposa, con punteggi e premi alla vincitrice.

Nubilato da stampare - Test della sposa

Naturalmente, durante tutto il percorso la sposa doveva estrarre delle penitenze da fare: ad ogni bacaro una penitenza. A volte si cercano idee per le penitenze nei siti, ma la verità è che bisogna conoscere la persona a cui si stanno preparando perché siano davvero divertenti: è stonata? Fatele cantare qualcosa. Odia fare amicizia con gli estranei oppure ha un fidanzato geloso? Fatela interagire con qualcuno in modo malizioso. E’ goffa? Fatela ballare da sola senza musica, o dirigere un’orchestra su una sedia. Ma può anche dover parlare per alcuni minuti usando solo una vocale o con un accento strano o, nelle città d’arte come Venezia, trovare delle statue o dei quadri di nudo con cui fotografarsi in una specie di caccia al tesoro.

Nubilato da stampare - penitenze

La prima parte è finita, nella seconda tante altre idee da stampare per un finale coi fuochi d’artificio!

Un segnalibro per l’autunno

Segnalibri autunno in regalo

Il tempo dura sempre troppo poco per aggiornare tutto quello che va aggiornato, perché c’è sempre una nuova idea da provare a trasformare in realtà, il sogno di una sposa da pianificare, o anche, se si riesce a strappare un minuto al lavoro, un viaggio da vivere.

L’autunno, oltre al solito desiderio di colori caldi, di gatti sulla coperta e di tè caldo che fuma tra le mani, porta anche la lista di libri da leggere quando la nebbia offusca la finestra. Quest’estate ho tradito la mia convinzione che per (quasi) ogni libro ci sia una stagione adatta, e che gli autori russi vadano scoperti in inverno. Guerra e Pace mi ha fatto compagnia lentamente, una pagina alla volta, scalando la fulgida cima dei miei libri preferiti insieme a Steinbeck, Cervantes e Dostoevskij nonostante fosse estate. Per rimettere a posto le cose, allora, ho preparato spille e segnalibri autunnali che mi stanno aiutando a riordinare i giorni. I segnalibri, in particolare, si portano addosso una sensazione di libri nuovi, di buone intenzioni e di avventure che me li fa amare sempre molto, anche quando finisco per usare scontrini e cartoline al loro posto.

Segnalibri autunno in regalo

Segnalibri autunno in regalo

Qualche volta, intristiti dalle giornate che si accorciano, ci dimentichiamo della quantità di belle cose che l’autunno porta con sé. Ho cominciato ad amare questa stagione solo recentemente, ma cerco sempre di ricordarmelo, con la lista dei libri da leggere in autunno o il tableau de mariage autunnale che regalavo gli anni scorsi.
Anche in questo segnalibro, da scaricare e stampare gratuitamente in due versioni diverse, ho elencato le parti migliori dell’autunno, calde come un abbraccio.

Segnalibri autunno in regalo Segnalibri autunno in regalo

Ricordate che, se volete restare aggiornati sui miei lavori, il modo migliore è seguirmi su instagram, facebook o anche pinterest.
Buona lettura a tutti!

Segnalibri autunno in regalo

Buoni propositi e Calendario 2016 in regalo

Calendario 2016 da stampare

Hello everybody! Please forgive my hiatus, Christmas alway brings both a lot of joy and a lot of work, I’m starting a DIY course so I am currently overwhelmed by every kind of DIY you can think of. Also, on the excuses front, I am trying something new in my invitations… you’ll see very soon.
Of course I could not start the year without a list, especially one with good intentions, but growing I learned to choose, ruling out common purposes and focusing on a few issues that I care the most.
What I want for my 2016 is: less odd socks, more and more books, continue to get angry for any injustice committed anywhere against anyone, no room for platitudes or “trendy” and above all I wanto to remember every day to try to be happy.
Speaking of socks, this was my diy stocking for Epiphany. The foot is a bit edgy, but not bad for a first attempt – what do you think?

Ciao a tutti! Perdonate la mia pausa, il Natale porta sempre con sé tanta gioia ma anche tanto lavoro, e sto dando il via a dei laboratori di fai da te, perciò sono sommersa da qualsiasi tipo di DIY vi possa venire in mente. In più, sul fronte delle scuse, sto tentando una novità negli inviti… la vedrete molto presto. Naturalmente non potevo iniziare l’anno senza una lista, soprattutto una di buoni propositi, ma crescendo ho imparato a scegliere, limando i propositi comuni e focalizzandomi invece su pochi aspetti a cui tengo di più. Quello che voglio per il mio 2016 è: meno calzini spaiati, sempre più libri, continuare ad arrabbiarmi per ogni ingiustizia commessa ovunque, contro chiunque, non lasciare spazio alla banalità o al “trendy” e soprattutto ricordarmi ogni giorno di cercare di essere felice.
A proposito di calzini, questa è la mia calza per l’Epifania. Il piede è un po’ spigoloso, ma non male per un primo tentativo, che dite?

Christmas Stocking

Christmas Stocking

Anyway, I really need to be less chaotic, so I’m also giving you the printable calendar I created for my 2016: it’s very minimal and neat. Find it following the link below.

Comunque ho davvero bisogno di essere meno caotica, perciò vi lascio questo calendario da stampare che ho creato per il mio 2016: è molto minimal e pulito. Lo trovate seguendo il link sottostante.

Calendario 2016 download

2 Febbraio

Follow me on Pinterest, Flickr and Facebook