Artigianato Vivo 2016

DSC00493_m

Cison di Valmarino è un borgo delizioso della zona del Prosecco di Valdobbiadene, in Veneto, e fa parte del club dei Borghi più belli d’Italia. Da 36 anni vi si tiene Artigianato Vivo, una manifestazione annuale che con meraviglia ti trasporta all’interno di un tempo ormai dimenticato, con britole e sedie impagliate a mano, ma anche arte e gioielli più moderni che si inseriscono con delicatezza in un contesto artigianale di qualità.

Cison di Valmarino is a delightful village in the Prosecco of Valdobbiadene area, in Veneto region, and  is part of the Most Beautiful Italan Villages Club. Since 1980 here is held the annual Artigianato Vivo, a crafting event that transports you into a forgotten, enchanted time with “britole” and hand-straw chairs , but also modern art and jewelry that fit gently in a quality craft context.

DSC00399_

Artigianato Vivo 2016 non è il solito mercatino… Si possono trovare dei meravigliosi gioielli meravigliosi di recupero, delle intere orchestre in miniatura all’interno di una lattina di birra, oppure un pittore che dipinge con il vino rosso dei colli.

Artigianato Vivo 2016 is not the usual craft market … You can find wonderful upcycled jewelry, a whole miniature orchestra inside a can of beer, or a painter who paints with the red wine of the hills.

Visitare questo mercatino è stato stupefacente, non solo per gli scorci poetici in ogni zona di questo paese, ma anche perché il mercatino stesso si inserisce nel borgo come parte organica, che vive e respira insieme. Perciò può capitare di trovare un cortiletto in cima a una salita in cui si apre uno spiazzo con stand e bancarelle, o girare l’angolo e, all’interno di un fienile, trovare un altro artigiano che espone e lavora. Ogni cantone di questo borgo, ogni cortile, tettoia, stalla o aia del paese torna a vivere dando ospitalità ad una fiera che lo rende una specie di grande presepe dell’artigianato.

Visiting this fair has been amazing, not only for the poetic views in every area of this village, but also because the market itself becomes an organic part of the town, living and breathing together. Therefore it can happen to find a courtyard atop a hill where an esplanade has stands and stalls, or you can turn the corner and, in a barn, find another artisan who exposes and works. Every corner of this village, every yard, shed, barn of the village comes back to life by giving hospitality to an exhibition that makes it a kind of great craft crib.

Advertisements

A red notebook – Un quadernino rosso

Per una sposa in rosso

Ho sempre scritto tanto a penna: permette ad una disordinata cronica come me di mettere in ordine pensieri, impegni, decisioni. Sono caotica, ma con un forte senso logico (a scuola i miei schemi di storia e filosofia andavano a ruba… anche tra i prof!), faccio liste, prendo appunti, annoto idee e pensieri. L’inchiostro sulle dita fa parte di me come l’aria che respiro e sì, uso tantissimo la tecnologia, i promemoria nel blackberry mi salvano spesso e la qwerty è mia amica, ma non è, e non sarà mai, la stessa cosa dello scrivere a mano.
Ad ogni matrimonio mi piace preparare un quadernino tutto nuovo, in cui segnare schizzi, prove e appunti insieme ai dati degli sposi. Qualche volta, però, arriva il matrimonio speciale di una persona speciale, che merita un quadernino speciale. Rosso.

I’ve always written in pen, a lot: it allows a disorderly chronic like me to put in order thoughts, commitments, decisions. I am chaotic, but with a strong sense of logic (at school my history and philosophy schemes went like hot cakes … also among the teachers!), I make lists, take notes, jot down ideas and thoughts. The ink on my fingers is part of me as the air I breathe and yes, I use a lot of technology, blackberry’s reminders often save me and qwerty is my friend, but it is not, and never will be, the same thing as writing by hand.
For each wedding I like to create a new notebook that I will use for sketches and notes along with the informations on the spouses. Sometimes, though, it comes the special wedding of a special person who deserves a special little notebook. A red one.

 

DIY Old Book Photo Frame

DIY Vintage Book Photo Album
It’s time to start Christmas diys. This is a gift I actually made for my parents’ 45th anniversary a couple of years ago, but photo crafts can be a lovely present during Christmastime.
I used a real vintage photo, but if you want to turn a picture in black and white, this is a wonderful photoshop tutorial for the buttercream bw.
Remember not to use original photos: always make a copy; you don’t want to destroy beloved memories instead of framing them.

E’ tempo di cominciare i fai da te natalizi. Questo è in regalo che in realtà ho preparato per il 45° anniversario dei miei genitori un paio di anni fa, ma i regali con le foto sono sempre un pensiero delizioso per Natale.
Io ho usato una foto vintage, ma se volete farne diventare una in bianco e nero, qui trovate un tutorial fantastico per photoshop.
Ricordate di non usare le foto originali: fatene sempre prima una copia; evitiamo di distruggere amati ricordi invece di metterli in cornice.

DIY Vintage Book Photo Album
Find the vintage book of your dreams in some flea market: I picked the colour that suited best the palette of the room. Then with a ruler and a pencil mark the rectangle to cut on the front cover: it will be bigger than your photo. Cut on the drawn lines.
The opening on the first pages should be slightly smaller than the one on the cover. Glue then the front cover and the pages. I left it raw, but you can embellish it with a lace border, some twine or anything you can think of.
Secure then the photo between the opening and the first intact page, glueing it.
I used the whole book as a photo album, as you can see in the next images.

Scovate il vecchio libro dei vostri sogni in qualche mercatino: io ho scelto il colore più adatto alla palette della stanza. Poi con righello e matita segnate sulla copertina il rettangolo da tagliare sulla copertina anteriore: dovrà essere più grande rispetto alle dimensioni della foto. Tagliate seguendo le linee.
Il ritaglio nelle prime pagine, invece, sarà leggermente più piccolo di quello nella copertina. Incollate  quindi la copertina e le pagine. Ho preferito lasciarlo grezzo, ma voi potreste decorare l’apertura con bordi di pizzo, spago o qualsiasi cosa vi venga in mente.
Fissate poi la foto tra l’apertura e la prima pagina intatta, incollandola.
Ho usato l’intero libro come un album di foto, come potete vedere nelle prossime immagini.

DIY Vintage Book Photo Album DIY Vintage Book Photo Album

Speaking of photos, a pic of Franklin and me at the anniversary reception: the place was incredible, with a huge garden full of every kind of rose and peacocks, ponies and other cute animals.

A proposito di foto, questi siamo Franklin ed io all’anniversario: il posto era incredibile, con un enorme giardino pieno di ogni specie di rose e pavoni, pony e altri adorabili animali.

mini_ IMG_7153_

Christmas in a basket

DSC08065_


My Christmas posts.

Last-minute toast

DSC07660_

I talked about my parents recently, and I must say I have actually learned a lot from them: my father teached me integrity, my mother understanding. From both I have learned to share: family means I am happy when you are too, and enjoying what I have means sharing it.

That’s why my house has always been open, and my mother has always been great at creating in five minutes a dinner for six. My brother, who is married and hasn’t been living with us since I was a teenager, still has lunch here twice a week, and my fiancée is sort of another son here.

So… last-minute happy hour: what are you going to do? I didn’t have time to create place cards on my pc, but it took me only three minutes and it turned out nice, I think, considering that my guests were already there and I didn’t have time to use any tool. I would like to make them again, in a more polished version: they look like an elegant ribbon or a paper scroll.

DSC07657_

In the meantime, here is the fast version. You just need to cut some narrow strips of heavyweight paper (I recycled scrap ivory paper): write the names at the center of each strip, and be sure to have enough paper on both sides of the name; then curl them, a little bit with scissors, a little bit with your hands or around a smooth-sided pencil. Now your place cards are ready for your chalices.

DSC07659_

Anniversary garland and cake topper… and a spectacular surprise!

2 years anniversary garland and cake topper



La metàmela ed io abbiamo festeggiato i due anni insieme, non siamo ancora andati in vacanza ma avevamo comunque una settimana tutta per noi, quindi ce la siamo goduta fino in fondo. Mi sono perfino dedicata alla cucina – cucina vera, pesce al forno, dolci diversi ogni giorno, antipasti sfiziosi, tanto che ora i suoi colleghi mi credono una gran cuoca! Muffin alle gocce di cioccolato, torta al cioccolato con fragole e banane, e poi piccoli bocconcini deliziosi dolci o salati come questo oppure questo, semplici e gustosissimi.  

My sweet half and me celebrated two years together, we haven’t been on vacation yet but we had a whole week for the two of us, so we really enjoyed it. I even spent a lot of time in the kitchen – real kitchen, with baked fish, different pastries every day, delicious appetizers, so that now his colleagues think I’m a great cook! Muffin with chocolate chips, chocolate cake with strawberries and bananas, and then little delicious appetizers or sweets like this or this, simple and delicious.  

Infine, naturalmente, il diy.  

Then, of course, the diy.  

Ho realizzato i fiocchi della ghirlanda sempre con i deliziosi sfondi di Graphic45, mentre ho creato la ghirlanda vera e propria citando una canzone dei Mumford and Sons che lui canta spesso ai concerti, storpiandone l’incipit per me (“She stole my heart and made me sing” diventa “You stole my heart and made me sing”).  

I realized the bows with the lovely Graphic45 backgrounds again, while I created the garland itself quoting a song by Mumford and Sons that he often sings at concerts, mangling the opening words for me (“She stole my heart and made me sing” becomes “You stole my heart and made ​​me sing”).  

Ecco i fiocchi:  

The bows:

  printable bows

 

Ed ecco la ghirlanda:

 

And the garland:

 

printable banners


 Per realizzare il cake topper ho utilizzato un cartoncino piuttosto spesso (potete riciclare quelli nel fondo dei bloc notes A5), su cui ho ritagliato il mio 2 seguendo uno stencil stampato precedentemente su foglio normale. Dopodiché ho incollato i fiori realizzabili in pochi minuti, con un procedimento molto semplice:  

I created the cake topper with a piece of cardboard (you can recycle those at the bottom of the A5 notepads), cutting my 2 with a stencil I previously printed on normal paper. Then I glued the flowers – you can create them in a few minutes, with a very simple process:  

2 years anniversary cake topper
1. Ritagliate sei cerchi della dimensione adatta ai vostri petali su di un foglio colorato  

1. Cut out six circles of appropriate size for your petals on a sheet of colored paper  

2. Tagliate due parti nella metà inferiore di ogni cerchio, in modo che risulti a punta, e poi ammorbidite leggermente i due angoli laterali  

2. Cut two sides in the lower half of each circle, so that it is pointed, and then slightly soften the two side corners  

3. Tagliate a metà la punta fino al centro del petalo, in questo modo:  

3. Cut the point to the center of the petal, this way:  

 

petali tondi  

4. Sormontate le due parti a punta del petalo ed incollate, in modo che la forma risulti leggermente concava  

4. Top the two sides of the petal and glue, so that the shape is slightly concave   

5. Incollate i primi tre petali (a cui avrete sormontato maggiormente le punte) per la parte interna, ed i secondi tre per la parte esterna  

5. Glue the first three petals for the inside, and the second three for the outside  

6. Ritagliate un rettangolo lungo e stretto e sfrangiatelo, poi arrotolatelo su se stesso per formare la parte centrale.  

6 Cut a long and narrow rectangle and make a fringe, then roll it to create the center.   

Il risultato delle decorazioni è stato questo:  

This is the result of the decoration:  

2 years anniversary garland and cake topper

Devo dire, però, che la sorpresa maggiore me l’ha fatta lui con questo meraviglioso anello di fidanzamento in zaffiro e diamanti; ho sempre desiderato un anello di fidanzamento con uno zaffiro, trovo che il blu sia più adatto a me dei classici solitari e molto elegante, lo adoro!

I must say, though, that he made the biggest surprise with this wonderful sapphire and diamonds engagement ring; I always wanted a sapphire engagement ring, I think that the blue is more suited to me than the classic solitaire and very stylish, I love it! 

 

sapphire and diamonds engagement ring

“Be Different” mini notebook tutorial

Come anticipato, il semplicissimo tutorial per i quadernini realizzati con il freebie “Be Different” che trovate qui. Il formato dei quadernini è di metà A5, ma in fondo al post troverete anche le due copertine già pronte da stampare nella misura che preferite.

Be Different project


Il procedimento è adatto a tutti, e mi ha permesso di utilizzare materiale da riciclo sia per le pagine interne che per la copertina del quaderno a sinistra, realizzabile con cartoncino di scatole di prodotti alimentari.

mini notebook tutorial

1. Stampare e ritagliare le due copertine, da piegare successivamente a metà.
2. Piegare in 4 parti alcuni fogli di formato A4, a discrezione.
3. Inserire gli A4 piegati nelle copertine e, laddove risultano più grandi, tagliare le eccedenze; in questo modo allo stesso tempo dividerete i fogli, realizzando le pagine vere e proprie.
4. Graffettare copertina e pagine insieme, ed il primo quaderno è pronto!
5. Dalla stampa avanzata ritagliare una striscia di carta, da piegare a metà, e quattro angoli retti.
6. Incollare la striscia di carta al bordo, e gli angoli stampati agli angoli del quaderno, lasciando che ecceda una porzione di carta (4 o 5 mm), da piegare ed incollare nella parte interna.

Con la carta ed il cartoncino avanzato è possibile realizzare anche un simpatico segnalibro!

Be Different project