Lettera a una bambina sulla lettura – Letter to a child about reading

Baby Bookshelf Gift Idea - Idea Regalo Libreria Bambini

Cara Cecilia,

ti scrivo questo biglietto, anche se non puoi ancora leggerlo, per dirti che non ti sto regalando un libro o una libreria a forma di casa delle bambole: ti sto regalando delle storie, un viaggio verso tutti i luoghi che vuoi vedere e le avventure che vuoi provare.

Ti sto regalando un giardino segreto da mostrare solo a chi vuoi, un moschettiere che ti difenda da chi ti farà i dispetti, un gatto simpatico e dispettoso che si proverà i tuoi stivali, un’isola piena di pirati che cantano con voce cavernosa e delle piccole donne che, come te, crescono.
Ti sto regalando una porta verso tanti mondi diversi, come in Narnia (anche se quello era un armadio), come nei Fluppys. E ti regalo un segreto: un libro fa anche passare il mal di pancia!
Rimane lì ad aspettarti dopo che hai finito di giocare con gli amici, e se qualche volta ci litighi, con gli amici, un libro ti dirà “non ti preoccupare, anch’io mi sento come te”.

E non ti preoccupare neanche se ti dicono di non rovinarli, i libri: non è vero (i tuoi però, non quelli degli altri). I libri vanno sottolineati, spostati, anche strappati se una parte proprio non ti piace –  però poi dovrai chiedere scusa, e sappi che non vale con i libri di scuola. Puoi prenderli e lasciarli e riprenderli più tardi, quando ne avrai voglia, e piegare gli angoli. Puoi saltare qualche pagina e rileggere la tua preferita anche dieci, cento volte! Puoi, infine, leggere dappertutto: in treno, in bagno, in biblioteca o mentre aspetti il tuo turno dal dottore, perché i tuoi libri preferiti, come i tuoi amici preferiti, ti seguono dappertutto, anche quando non li vedi.

E se ti diranno che leggere è importante, o che è noioso, o che bisogna leggere, ti dico un altro segreto: la verità è che leggere è bello! Se non mi credi, prova a prendere in mano Harry Potter, lui di magia se ne intende.

Un bacio,
i tuoi zii N. e F.

_____________________________________________________

Dear Cecilia,

I’m writing this note, even if you cannot read it, to tell you that I’m not giving you a book, or a dollhouse shaped bookcase: I’m giving you tales, a trip to all the places you want to see and adventures you want to try.

I’m giving you a secret garden for you to show only to those you want to, a musketeer who will defend you from bullies, a funny and mischievous cat that will try your boots on, an island full of pirates who sing in a cavernous voice and little women who, like you, are growing up.
I’m giving you a door to so many different worlds, as in Narnia (although that was a closet), as in The Fluppy Dogs. And I’ll give you a secret: a book also send away a stomachache!
It remains there, waiting for you to finish playing with your friends, and if sometimes you quarrel with them, a book will tell you “don’t worry, I feel like you.”

And don’t worry even if they tell you not to ruin them: it’s not true (yours, though, not those of others. Books should be highlighted, moved, you can even torn a page you just don’t like – but then you will need to say sorry, and know that it is not the case with school books. You can take them and leave them and resume them later, when you’ll feel like it, and fold the corners. You can skip a few pages and read your favorite even ten, or a hundred times! You can finally read everywhere: on the train, in the bathroom, in the library or while you wait your turn to the doctor, because your favorite books, such as your favorite friends, follow you everywhere, even when you don’t see them.

And if they tell you that reading is important, or that it is boring, or that you have to read, I’ll tell you another secret: the truth is that reading is beautiful! If you don’t believe me, try asking Harry Potter, he knows about magic.

A kiss,
your uncles N. and F.

Baby Bookshelf Gift Idea - Idea Regalo Libreria Bambini

Essere la madrina di Cecilia è stata una sorpresa che mi ha riempita di gioia, perché la sua è una bellissima famiglia che ha la felicità come traguardo quotidiano.

Being Cecilia’s Godmother has been a surprise that has filled me with joy, because hers is a wonderful family that has happiness as daily goal.

13569011_10209140742462988_4288426889905785715_o

Il suo battesimo è stato il più simpatico ed originale a cui io abbia assistito, con i festeggiamenti in una baita sul Monte Grappa e l’intimità che viene dagli spazi stretti in mezzo ad orizzonti ampi, e il calore della vicinanza e del buon vino.

Her Christening was the most likeable and original that I have witnessed, with the party being held in a lodge on Mountain Grappa and the intimacy that comes from tight spaces amid wide horizons, and the warmth that comes from the proximity and good wine.

13528049_10209065520702491_8763040910672624953_o

Naturalmente non ho saputo resistere e, quando mamma Laura mi ha chiesto di regalarle un libro, è diventato una libreria tutta da riempire, personalizzata da ghirlande e fiori creati a mano perché il tempo è sempre il regalo più grande che possiamo fare, soprattutto ai bambini. Per non smentirci, comunque, anche le sue bomboniere sono state un’esplosione di primavera per tutti!

Of course I could not resist, and when mom Laura asked me to give her a book, it became a library all to be filled, personalized with handmade garlands and flowers, because time is always the greatest gift we can give, especially to children. Obviously, her favors were also a Spring explosion for everyone!

Una cascata di fiori per un battesimo Una cascata di fiori per il battesimo di Ceciia

Per restare aggiornati sui miei lavori, non dimenticate di seguirmi su facebook, instagram o pinterest.

Don’t forget to follow me on facebook, instagram or pinterest to see my works!

Advertisements

Artigianato Vivo 2016

DSC00493_m

Cison di Valmarino è un borgo delizioso della zona del Prosecco di Valdobbiadene, in Veneto, e fa parte del club dei Borghi più belli d’Italia. Da 36 anni vi si tiene Artigianato Vivo, una manifestazione annuale che con meraviglia ti trasporta all’interno di un tempo ormai dimenticato, con britole e sedie impagliate a mano, ma anche arte e gioielli più moderni che si inseriscono con delicatezza in un contesto artigianale di qualità.

Cison di Valmarino is a delightful village in the Prosecco of Valdobbiadene area, in Veneto region, and  is part of the Most Beautiful Italan Villages Club. Since 1980 here is held the annual Artigianato Vivo, a crafting event that transports you into a forgotten, enchanted time with “britole” and hand-straw chairs , but also modern art and jewelry that fit gently in a quality craft context.

DSC00399_

Artigianato Vivo 2016 non è il solito mercatino… Si possono trovare dei meravigliosi gioielli meravigliosi di recupero, delle intere orchestre in miniatura all’interno di una lattina di birra, oppure un pittore che dipinge con il vino rosso dei colli.

Artigianato Vivo 2016 is not the usual craft market … You can find wonderful upcycled jewelry, a whole miniature orchestra inside a can of beer, or a painter who paints with the red wine of the hills.

Visitare questo mercatino è stato stupefacente, non solo per gli scorci poetici in ogni zona di questo paese, ma anche perché il mercatino stesso si inserisce nel borgo come parte organica, che vive e respira insieme. Perciò può capitare di trovare un cortiletto in cima a una salita in cui si apre uno spiazzo con stand e bancarelle, o girare l’angolo e, all’interno di un fienile, trovare un altro artigiano che espone e lavora. Ogni cantone di questo borgo, ogni cortile, tettoia, stalla o aia del paese torna a vivere dando ospitalità ad una fiera che lo rende una specie di grande presepe dell’artigianato.

Visiting this fair has been amazing, not only for the poetic views in every area of this village, but also because the market itself becomes an organic part of the town, living and breathing together. Therefore it can happen to find a courtyard atop a hill where an esplanade has stands and stalls, or you can turn the corner and, in a barn, find another artisan who exposes and works. Every corner of this village, every yard, shed, barn of the village comes back to life by giving hospitality to an exhibition that makes it a kind of great craft crib.

Autumn book list – Part 5/6

Books to read in AutumnThere’s nothing like the first days of Autumn to push us towards a good book, curled up on the couch next to the cat. A cup of tea in our hands, looking out of the window at the world, transformed from a gloomy day, suddenly feeling the aroma of the earth, of chestnuts on the fire, of smoke, ginger and cinnamon and also of the oldest gravestones – that’s right, because the human sense of smell just feels water-soluble smells, and that’s why you only know the asphalt and stone aroma when they’re wet, from a heavy rain or a nervous stream. And again, we smell county fairs, and cuddles and upcoming films and harvests, and apples and heavier footsteps in new boots, because if it is true that the sense of smell is the closest to memories, we also feel races with heavy breaths through the mist and among golden leaves, and the old warm blanket that someone laid upon us when we fell asleep, and new school supplies.
Autumn is the season of the books, but what are the books of each season? Because it’s true, every season has its books. For example, some American authors often belong to Summer (I think Steinbeck or Hemingway) while more easily Russians (Tolstoy, Dostoyevsky) lead me among snowstorms views from the window in the middle of Winter.

So here you are the fifth part of a book list for the Fall in all its forms. A small piece of the list for every aspect of Autumn. You can find the other pieces here.

KIDS book KIDS

Non c’è niente come l’arrivo dell’autunno a spingerci verso un buon libro, accoccolati sul divano accanto al gatto. Una tazza di tè calda fra le mani per guardare dalla finestra il mondo trasformato da una giornata uggiosa, sentendo all’improvviso l’aroma della terra, delle castagne sul fuoco, del fumo, di zenzero e cannella e anche delle lapidi più antiche – ed è proprio vero, perché l’olfatto umano sente solo gli odori idrosolubili, ed è per questo che dell’asfalto e della pietra conosciamo l’aroma soltanto quando sono bagnati, da una pioggia incessante o da un ruscello nervoso. E poi annusiamo fiere di paese, e coccole e film in uscita e vendemmie, e mele e passi più pesanti negli stivali nuovi, perché se è vero che l’olfatto è il senso più vicino alla memoria ed ai ricordi sentiamo anche le corse con il fiatone fra la nebbia e le foglie dorate, e quella vecchia coperta calda che qualcuno ci posava sopra quando ci addormentavamo, e quaderni e matite per la scuola.
L’autunno è la stagione dei libri, ma quali sono i libri di ogni stagione? Perché è vero, ogni stagione ha i suoi libri. Per esempio, alcuni autori americani appartengono spesso all’estate (penso a Steinbeck o Hemingway) mentre più facilmente i russi (Tolstoj, Dostoevskij) mi portano fra le tormente di neve viste dalla finestra in pieno inverno.

Ecco perciò la quinta parte di una lista di libri per l’autunno, in tutte le sue forme. Un pezzetto di lista per ogni aspetto dell’autunno. Potrai trovare gli altri pezzetti qui.

KIDS book ITAKIDS ITA

Autumn book list – Part 4/6

Books to read in AutumnThere’s nothing like the first days of Autumn to push us towards a good book, curled up on the couch next to the cat. A cup of tea in our hands, looking out of the window at the world, transformed from a gloomy day, suddenly feeling the aroma of the earth, of chestnuts on the fire, of smoke, ginger and cinnamon and also of the oldest gravestones – that’s right, because the human sense of smell just feels water-soluble smells, and that’s why you only know the asphalt and stone aroma when they’re wet, from a heavy rain or a nervous stream. And again, we smell county fairs, and cuddles and upcoming films and harvests, and apples and heavier footsteps in new boots, because if it is true that the sense of smell is the closest to memories, we also feel races with heavy breaths through the mist and among golden leaves, and the old warm blanket that someone laid upon us when we fell asleep, and new school supplies.
Autumn is the season of the books, but what are the books of each season? Because it’s true, every season has its books. For example, some American authors often belong to Summer (I think Steinbeck or Hemingway) while more easily Russians (Tolstoy, Dostoyevsky) lead me among snowstorms views from the window in the middle of Winter.

So here you are the fourth part of a book list for the Fall in all its forms. A small piece of the list for every aspect of Autumn. You can find the other pieces here.

STORM book  STORM

Libri da leggere in autunno – Parte 4/6

Libri da leggere in Autunno

Non c’è niente come l’arrivo dell’autunno a spingerci verso un buon libro, accoccolati sul divano accanto al gatto. Una tazza di tè calda fra le mani per guardare dalla finestra il mondo trasformato da una giornata uggiosa, sentendo all’improvviso l’aroma della terra, delle castagne sul fuoco, del fumo, di zenzero e cannella e anche delle lapidi più antiche – ed è proprio vero, perché l’olfatto umano sente solo gli odori idrosolubili, ed è per questo che dell’asfalto e della pietra conosciamo l’aroma soltanto quando sono bagnati, da una pioggia incessante o da un ruscello nervoso. E poi annusiamo fiere di paese, e coccole e film in uscita e vendemmie, e mele e passi più pesanti negli stivali nuovi, perché se è vero che l’olfatto è il senso più vicino alla memoria ed ai ricordi sentiamo anche le corse con il fiatone fra la nebbia e le foglie dorate, e quella vecchia coperta calda che qualcuno ci posava sopra quando ci addormentavamo, e quaderni e matite per la scuola.
L’autunno è la stagione dei libri, ma quali sono i libri di ogni stagione? Perché è vero, ogni stagione ha i suoi libri. Per esempio, alcuni autori americani appartengono spesso all’estate (penso a Steinbeck o Hemingway) mentre più facilmente i russi (Tolstoj, Dostoevskij) mi portano fra le tormente di neve viste dalla finestra in pieno inverno.

Ecco perciò la quarta parte di una lista di libri per l’autunno, in tutte le sue forme. Un pezzetto di lista per ogni aspetto dell’autunno. Potrai trovare gli altri pezzetti qui.

STORM book ITASTORM ITA

Libri da leggere in autunno – Parte 3/6

Libri da leggere in Autunno

Non c’è niente come l’arrivo dell’autunno a spingerci verso un buon libro, accoccolati sul divano accanto al gatto. Una tazza di tè calda fra le mani per guardare dalla finestra il mondo trasformato da una giornata uggiosa, sentendo all’improvviso l’aroma della terra, delle castagne sul fuoco, del fumo, di zenzero e cannella e anche delle lapidi più antiche – ed è proprio vero, perché l’olfatto umano sente solo gli odori idrosolubili, ed è per questo che dell’asfalto e della pietra conosciamo l’aroma soltanto quando sono bagnati, da una pioggia incessante o da un ruscello nervoso. E poi annusiamo fiere di paese, e coccole e film in uscita e vendemmie, e mele e passi più pesanti negli stivali nuovi, perché se è vero che l’olfatto è il senso più vicino alla memoria ed ai ricordi sentiamo anche le corse con il fiatone fra la nebbia e le foglie dorate, e quella vecchia coperta calda che qualcuno ci posava sopra quando ci addormentavamo, e quaderni e matite per la scuola.
L’autunno è la stagione dei libri, ma quali sono i libri di ogni stagione? Perché è vero, ogni stagione ha i suoi libri. Per esempio, alcuni autori americani appartengono spesso all’estate (penso a Steinbeck o Hemingway) mentre più facilmente i russi (Tolstoj, Dostoevskij) mi portano fra le tormente di neve viste dalla finestra in pieno inverno.

Ecco perciò la terza parte di una lista di libri per l’autunno, in tutte le sue forme. Un pezzetto di lista per ogni aspetto dell’autunno. Potrai trovare gli altri pezzetti qui.

GHOSTS book ITAGHOSTS ITA

Autumn Book List – Part 2/6

Books to read in AutumnThere’s nothing like the first days of Autumn to push us towards a good book, curled up on the couch next to the cat. A cup of tea in our hands, looking out of the window at the world, transformed from a gloomy day, suddenly feeling the aroma of the earth, of chestnuts on the fire, of smoke, ginger and cinnamon and also of the oldest gravestones – that’s right, because the human sense of smell just feels water-soluble smells, and that’s why you only know the asphalt and stone aroma when they’re wet, from a heavy rain or a nervous stream. And again, we smell county fairs, and cuddles and upcoming films and harvests, and apples and heavier footsteps in new boots, because if it is true that the sense of smell is the closest to memories, we also feel races with heavy breaths through the mist and among golden leaves, and the old warm blanket that someone laid upon us when we fell asleep, and new school supplies.
Autumn is the season of the books, but what are the books of each season? Because it’s true, every season has its books. For example, some American authors often belong to Summer (I think Steinbeck or Hemingway) while more easily Russians (Tolstoy, Dostoyevsky) lead me among snowstorms views from the window in the middle of Winter.

So here you are the second part of a book list for the Fall in all its forms. A small piece of the list for every aspect of Autumn. You can find the other pieces here.
MELANCHOLY book
MELANCHOLY

Libri da leggere in autunno – Parte 2/6

Libri da leggere in Autunno

Non c’è niente come l’arrivo dell’autunno a spingerci verso un buon libro, accoccolati sul divano accanto al gatto. Una tazza di tè calda fra le mani per guardare dalla finestra il mondo trasformato da una giornata uggiosa, sentendo all’improvviso l’aroma della terra, delle castagne sul fuoco, del fumo, di zenzero e cannella e anche delle lapidi più antiche – ed è proprio vero, perché l’olfatto umano sente solo gli odori idrosolubili, ed è per questo che dell’asfalto e della pietra conosciamo l’aroma soltanto quando sono bagnati, da una pioggia incessante o da un ruscello nervoso. E poi annusiamo fiere di paese, e coccole e film in uscita e vendemmie, e mele e passi più pesanti negli stivali nuovi, perché se è vero che l’olfatto è il senso più vicino alla memoria ed ai ricordi sentiamo anche le corse con il fiatone fra la nebbia e le foglie dorate, e quella vecchia coperta calda che qualcuno ci posava sopra quando ci addormentavamo, e quaderni e matite per la scuola.
L’autunno è la stagione dei libri, ma quali sono i libri di ogni stagione? Perché è vero, ogni stagione ha i suoi libri. Per esempio, alcuni autori americani appartengono spesso all’estate (penso a Steinbeck o Hemingway) mentre più facilmente i russi (Tolstoj, Dostoevskij) mi portano fra le tormente di neve viste dalla finestra in pieno inverno.

Ecco perciò la secnda parte di una lista di libri per l’autunno, in tutte le sue forme. Un pezzetto di lista per ogni aspetto dell’autunno. Potrai trovare gli altri pezzetti qui.

MELANCHOLY book ITA  MELANCHOLY ITA

Autumn Book List – Part 1/6

Books to read in Autumn//
There’s nothing like the first days of Autumn to push us towards a good book, curled up on the couch next to the cat. A cup of tea in our hands, looking out of the window at the world, transformed from a gloomy day, suddenly feeling the aroma of the earth, of chestnuts on the fire, of smoke, ginger and cinnamon and also of the oldest gravestones – that’s right, because the human sense of smell just feels water-soluble smells, and that’s why you only know the asphalt and stone aroma when they’re wet, from a heavy rain or a nervous stream. And again, we smell county fairs, and cuddles and upcoming films and harvests, and apples and heavier footsteps in new boots, because if it is true that the sense of smell is the closest to memories, we also feel races with heavy breaths through the mist and among golden leaves, and the old warm blanket that someone laid upon us when we fell asleep, and new school supplies.
Autumn is the season of the books, but what are the books of each season? Because it’s true, every season has its books. For example, some American authors often belong to Summer (I think Steinbeck or Hemingway) while more easily Russians (Tolstoy, Dostoyevsky) lead me among snowstorms views from the window in the middle of Winter.

So here you are the first part of a book list for the Fall in all its forms. A small piece of the list for every aspect of Autumn. You can find the other pieces here.


BOOKS FOR AUTUMN - 1

  Books Movies and Music for Autumn - 1

Libri da leggere in Autunno – Parte 1/6

Libri da leggere in Autunno

Non c’è niente come l’arrivo dell’autunno a spingerci verso un buon libro, accoccolati sul divano accanto al gatto. Una tazza di tè calda fra le mani per guardare dalla finestra il mondo trasformato da una giornata uggiosa, sentendo all’improvviso l’aroma della terra, delle castagne sul fuoco, del fumo, di zenzero e cannella e anche delle lapidi più antiche – ed è proprio vero, perché l’olfatto umano sente solo gli odori idrosolubili, ed è per questo che dell’asfalto e della pietra conosciamo l’aroma soltanto quando sono bagnati, da una pioggia incessante o da un ruscello nervoso. E poi annusiamo fiere di paese, e coccole e film in uscita e vendemmie, e mele e passi più pesanti negli stivali nuovi, perché se è vero che l’olfatto è il senso più vicino alla memoria ed ai ricordi sentiamo anche le corse con il fiatone fra la nebbia e le foglie dorate, e quella vecchia coperta calda che qualcuno ci posava sopra quando ci addormentavamo, e quaderni e matite per la scuola.
L’autunno è la stagione dei libri, ma quali sono i libri di ogni stagione? Perché è vero, ogni stagione ha i suoi libri. Per esempio, alcuni autori americani appartengono spesso all’estate (penso a Steinbeck o Hemingway) mentre più facilmente i russi (Tolstoj, Dostoevskij) mi portano fra le tormente di neve viste dalla finestra in pieno inverno.

Ecco perciò la prima parte di una lista di libri per l’autunno, in tutte le sue forme. Un pezzetto di lista per ogni aspetto dell’autunno. Potrai trovare gli altri pezzetti qui.

LIBRI PER L'AUTUNNO - 1

Books Movies and Music for Autumn - 1 ITA