Lettera a una bambina sulla lettura – Letter to a child about reading

Baby Bookshelf Gift Idea - Idea Regalo Libreria Bambini

Cara Cecilia,

ti scrivo questo biglietto, anche se non puoi ancora leggerlo, per dirti che non ti sto regalando un libro o una libreria a forma di casa delle bambole: ti sto regalando delle storie, un viaggio verso tutti i luoghi che vuoi vedere e le avventure che vuoi provare.

Ti sto regalando un giardino segreto da mostrare solo a chi vuoi, un moschettiere che ti difenda da chi ti farà i dispetti, un gatto simpatico e dispettoso che si proverà i tuoi stivali, un’isola piena di pirati che cantano con voce cavernosa e delle piccole donne che, come te, crescono.
Ti sto regalando una porta verso tanti mondi diversi, come in Narnia (anche se quello era un armadio), come nei Fluppys. E ti regalo un segreto: un libro fa anche passare il mal di pancia!
Rimane lì ad aspettarti dopo che hai finito di giocare con gli amici, e se qualche volta ci litighi, con gli amici, un libro ti dirà “non ti preoccupare, anch’io mi sento come te”.

E non ti preoccupare neanche se ti dicono di non rovinarli, i libri: non è vero (i tuoi però, non quelli degli altri). I libri vanno sottolineati, spostati, anche strappati se una parte proprio non ti piace –  però poi dovrai chiedere scusa, e sappi che non vale con i libri di scuola. Puoi prenderli e lasciarli e riprenderli più tardi, quando ne avrai voglia, e piegare gli angoli. Puoi saltare qualche pagina e rileggere la tua preferita anche dieci, cento volte! Puoi, infine, leggere dappertutto: in treno, in bagno, in biblioteca o mentre aspetti il tuo turno dal dottore, perché i tuoi libri preferiti, come i tuoi amici preferiti, ti seguono dappertutto, anche quando non li vedi.

E se ti diranno che leggere è importante, o che è noioso, o che bisogna leggere, ti dico un altro segreto: la verità è che leggere è bello! Se non mi credi, prova a prendere in mano Harry Potter, lui di magia se ne intende.

Un bacio,
i tuoi zii N. e F.

_____________________________________________________

Dear Cecilia,

I’m writing this note, even if you cannot read it, to tell you that I’m not giving you a book, or a dollhouse shaped bookcase: I’m giving you tales, a trip to all the places you want to see and adventures you want to try.

I’m giving you a secret garden for you to show only to those you want to, a musketeer who will defend you from bullies, a funny and mischievous cat that will try your boots on, an island full of pirates who sing in a cavernous voice and little women who, like you, are growing up.
I’m giving you a door to so many different worlds, as in Narnia (although that was a closet), as in The Fluppy Dogs. And I’ll give you a secret: a book also send away a stomachache!
It remains there, waiting for you to finish playing with your friends, and if sometimes you quarrel with them, a book will tell you “don’t worry, I feel like you.”

And don’t worry even if they tell you not to ruin them: it’s not true (yours, though, not those of others. Books should be highlighted, moved, you can even torn a page you just don’t like – but then you will need to say sorry, and know that it is not the case with school books. You can take them and leave them and resume them later, when you’ll feel like it, and fold the corners. You can skip a few pages and read your favorite even ten, or a hundred times! You can finally read everywhere: on the train, in the bathroom, in the library or while you wait your turn to the doctor, because your favorite books, such as your favorite friends, follow you everywhere, even when you don’t see them.

And if they tell you that reading is important, or that it is boring, or that you have to read, I’ll tell you another secret: the truth is that reading is beautiful! If you don’t believe me, try asking Harry Potter, he knows about magic.

A kiss,
your uncles N. and F.

Baby Bookshelf Gift Idea - Idea Regalo Libreria Bambini

Essere la madrina di Cecilia è stata una sorpresa che mi ha riempita di gioia, perché la sua è una bellissima famiglia che ha la felicità come traguardo quotidiano.

Being Cecilia’s Godmother has been a surprise that has filled me with joy, because hers is a wonderful family that has happiness as daily goal.

13569011_10209140742462988_4288426889905785715_o

Il suo battesimo è stato il più simpatico ed originale a cui io abbia assistito, con i festeggiamenti in una baita sul Monte Grappa e l’intimità che viene dagli spazi stretti in mezzo ad orizzonti ampi, e il calore della vicinanza e del buon vino.

Her Christening was the most likeable and original that I have witnessed, with the party being held in a lodge on Mountain Grappa and the intimacy that comes from tight spaces amid wide horizons, and the warmth that comes from the proximity and good wine.

13528049_10209065520702491_8763040910672624953_o

Naturalmente non ho saputo resistere e, quando mamma Laura mi ha chiesto di regalarle un libro, è diventato una libreria tutta da riempire, personalizzata da ghirlande e fiori creati a mano perché il tempo è sempre il regalo più grande che possiamo fare, soprattutto ai bambini. Per non smentirci, comunque, anche le sue bomboniere sono state un’esplosione di primavera per tutti!

Of course I could not resist, and when mom Laura asked me to give her a book, it became a library all to be filled, personalized with handmade garlands and flowers, because time is always the greatest gift we can give, especially to children. Obviously, her favors were also a Spring explosion for everyone!

Una cascata di fiori per un battesimo Una cascata di fiori per il battesimo di Ceciia

Per restare aggiornati sui miei lavori, non dimenticate di seguirmi su facebook, instagram o pinterest.

Don’t forget to follow me on facebook, instagram or pinterest to see my works!

Advertisements

Addio al nubilato da stampare – pt.2

Nubilato da stampare

Avete già scaricato i giochi e le idee per l’addio al nubilato nella prima parte?
Siete quasi pronte allora, ma in questo post ne vedremo qualche altra.
La prima è un’utile attività per riempire i momenti vuoti (ci sono, ci sono), un gioco in cui la sposa deve ricomporre le coppie per garantire loro amore eterno.

Nubilato da stampare - Gioco delle coppie

La seconda, per il gran finale, è il cartello per la foto stile mugshot, in cui ogni partecipante scriverà il proprio nome, il rapporto con la sposa (grado di complicità), il numero di anni da cui la conosce (la “pena”) e il modo in cui l’ha incontrata (il “crimine”), preparandosi per la sua foto segnaletica da criminale. Magari a fine serata, quando il grado di distruzione renderà tutto più credibile.

Nubilato da stampare - Mugshot

Dopo averlo compilato scattatevi una foto tutti insieme o, meglio ancora, foto singole da comporre poi proprio come le foto segnaletiche. Può essere un simpatico regalo per la sposa il giorno del suo matrimonio!

dsc00821_all-buttercream_m

Avete scaricato tutto? Bene, siete pronte per i festeggiamenti! Ricordate di farmi avere le foto delle vostre feste, e per avere altri file in regalo per Natale e cerimonie, seguitemi su facebook, instagram, pinterest.

Addio al nubilato da stampare – pt.1

Nubilato da stampare

Ho già postato la lettera per la mia amica E. che si è sposata a inizio ottobre, ma ora andiamo per ordine e ripartiamo dall’inizio: da quando, cioè, ho ricevuto l’annuncio di essere la sua testimone. Dopo l’emozione iniziale, un sottile velo di panico si è insinuato in me all’idea dell’addio al nubilato: “E adesso?”
Non amo, infatti, gli addii al nubilato tutti uguali, tutti a metà fra lo scherzo ed il volgare, tutti con gli stessi travestimenti, le stesse amiche che cercano di essere più belle della sposa, gli stessi biscotti da vendere, gli stessi giochi e coretti. Non volevo, però, venire meno ai miei doveri di testimone e così mi sono messa a studiare, venendone sempre meno a capo finché ad un certo punto mi sono resa conto che il segreto per un addio al nubilato riuscito non era cercare di somigliare agli altri addii, ma cercare di somigliare a noi, e soprattutto a lei, alla sposa.
Da lì in poi tutto è risultato più facile: la meta sarebbe stata un giro per bacari a Venezia, il tema sarebbero stati i girasoli. Niente biscotti, niente orecchiette da playboy e soprattutto basta con gli spogliarellisti: al loro posto, aitanti gondolieri!

dsc00810_

Al posto delle solite magliette ho creato dei corsage a tema girasoli che abbiamo portato tutte al polso, promettendoci di tenerli poi per la festa serale al matrimonio stesso.

Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli

La sposa portava inoltre un velo a girasoli, creato con il vero velo da sposa di mia madre per aggiungere quel valore affettivo che altrimenti non avrebbe avuto, ed un ombrello giallo con una pioggia di girasoli tutt’intorno.

Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli Sunflowers bachelorette party - Addio al nubilato con girasoli

Perciò pronte, via! Abbigliamento comodo per muoversi tra le calli di Venezia e la sposa che doveva vendere semi di girasole ai passanti per raccogliere fondi per il matrimonio. Portava infatti un cestino con questo cartello appeso, doppio linguaggio per i turisti.

Nubilato da stampare - cartello

Dal momento che non tutte le amiche si conoscevano bene tra di loro, un modo per rompere subito il ghiaccio è stato il Test della Sposa, con punteggi e premi alla vincitrice.

Nubilato da stampare - Test della sposa

Naturalmente, durante tutto il percorso la sposa doveva estrarre delle penitenze da fare: ad ogni bacaro una penitenza. A volte si cercano idee per le penitenze nei siti, ma la verità è che bisogna conoscere la persona a cui si stanno preparando perché siano davvero divertenti: è stonata? Fatele cantare qualcosa. Odia fare amicizia con gli estranei oppure ha un fidanzato geloso? Fatela interagire con qualcuno in modo malizioso. E’ goffa? Fatela ballare da sola senza musica, o dirigere un’orchestra su una sedia. Ma può anche dover parlare per alcuni minuti usando solo una vocale o con un accento strano o, nelle città d’arte come Venezia, trovare delle statue o dei quadri di nudo con cui fotografarsi in una specie di caccia al tesoro.

Nubilato da stampare - penitenze

La prima parte è finita, nella seconda tante altre idee da stampare per un finale coi fuochi d’artificio!

Decorazioni e segnaposti per festeggiare l’autunno – A free printable Fall and Thanksgiving

Segnaposti e menu autunnali da stampare - Printable Fall place cards and menu

Happy Friday! Cosa farete in questo lungo weekend? Io, se i malanni di stagione non avranno la meglio, domani sarò al cinema, sabato avrò alcuni incontri con futuri sposi e poi mi precipiterò alla festa di compleanno in  maschera del mio amico F., domenica cenerò a casa di una nuova coppia di futuri sposi e infine lunedì mi rilasserò alle terme. Ho il sospetto, comunque, che le uniche opere che completerò saranno quelle lavorative – e poco male, perché hanno annunciato un fine settimana molto freddo, perfetto per un buon libro (da leggere con il segnalibro che vi avevo regalato), le caldarroste che girano e una serie di file da stampare tutti per voi!
Avete preparato casa all’autunno? Se qualcuno mi segue in Facebook o Instagram avrà visto la mia zucca decorata:

Happy Friday! What will you do in this long weekend? I, if this seasonal sickness won’t have it its way, tomorrow I will go to the cinema, on Saturday I will have some meetings with future spouses and then I will rush to my friend F.’s birthday costume party, Sunday I will dine at the home of another couple of future spouses and then Monday I will relax at the spa. I suspect, however, that the only things that I will accomplish will be the working ones – and never mind, because they have announced a very cold weekend, perfect for a good book (to be read with the bookmark that I gave you), roast chestnuts and a set of printable files all for you!
Have you prepared your home for Fall? Those who follow me in Instagram or Facebook have probably seen my decorated pumpkin:

Fall Centerpiece - Centrotavola autunnale

L’autunno, questa tregua dal rimbombo dell’estate, misura il tempo in ricordi e colori degli alberi e sparge un bisogno di bonaccia, di gatti e vita interiore. Mi sono portata addosso il suo spirito di coperte, crema di marroni e fuochi accesi con questa spilla a forma di zucchetta: Salagadula, mencica bula, bibbidi bobbidi bu…

Autumn, this respite from the summer thunder, measures time in memories and colours of the trees, and spreads a need for calm, cats and inner life. I brought with me its spirit of blankets, chestnut cream and fires lit with this pumpkin brooch: Salagadoola, mechicka boola, bibbidi bobbidi boo…

Spilla autunnale zucca - Autumn pumpkin brooch

Per il tradizionale pranzo della fiera del paese ho preparato dei segnaposto (qui trovate quelli che vi ho regalato l’anno scorso):

For the traditional lunch of my hometown fair I have prepared these placeholders (here you can find the ones I gave you last year):

Segnaposti e menu autunnali da stampare - Printable Fall place cards and menu

Segnaposti e menu autunnali da stampare - Printable Fall place cards and menu

Naturalmente non poteva mancare un menù… e, già che ci siamo, perché non una pagina autunnale per le plannerine? Per una lista desideri o, perché no – visto che si avvicina il Ringraziamento – una lista delle cose per cui siamo grate all’autunno.

Of course a menu couldn’t miss… and, while we’re at, why not a Fall page for planner users? For a wishlist or, why not – since Thanksgiving is approaching – a list of things for which we are grateful.

Segnaposti e menu autunnali da stampare - Printable Fall place cards and menu

Segnaposti e menu autunnali da stampare - Printable Fall place cards and menu

Nel frattempo il mio centrotavola con la zucca, non ancora carrozza, si è arricchito di frutta secca e di stagione:

Meanwhile my pumpkin centerpiece has been enriched with dried and seasonal fruits:

Felt flowers pumpkin centerpiece thanksgiving - Fiori di feltro su zucca centrotavola Ringraziamento

Felt flowers pumpkin centerpiece thanksgiving - Fiori di feltro su zucca centrotavola Ringraziamento

Tutti i file da stampare sono scaricabili qui. Aprite l’immagine che vi serve e fate partire il download con la freccetta in basso a destra.

You can download all the files here. Open the image you need and start the download with the arrow at the bottom right.

A very moustache birthday – Biglietto di compleanno da scaricare in regalo!

14732416_1167774603313630_4686519782826369407_n

Sono un po’ in arretrato di regalini da scaricare gratuitamente e stampare. Oggi vi lascio in velocità un biglietto di compleanno baffuto e minimal.
Il file è già pronto per essere stampato su A4, non dovrete fare nulla se non stamparlo senza bordi e ritagliarlo lungo la linea.

Moustache Birthday Card

Cliccate sull’immagine per avere le dimensioni originali, e scaricate con la freccetta che troverete in basso a destra. Per compensare questo velocissimo post, sappiate che arriveranno dei bellissimi file autunnali e matrimoniali da scaricare! Stay tuned.

Lettera d’amore agli sposi – A love letter to the bride and groom

Envelope wedding gift - Busta regalo matrimonio

Cara E.,
dato che, conoscendomi, non ho in programma di parlare al microfono al tuo matrimonio, ho pensato di scriverti in questa lettera il discorso che potrei fare.

Salve a tutti, sono N., amica e testimone della sposa. È stato un colpo di fulmine un pomeriggio di una decina d’anni fa, quindi posso dire di aver avuto anch’io una lunga storia con lei ormai, infatti ad un certo punto dei preparativi Elisa ha cambiato idea e mi ha incaricato di sostituire tutti i “M.” (nome dello sposo) del libretto con “N.”.
Mi risparmio tutta la parte sugli aneddoti e sulle frasi da Baci Perugina perché il fatto è che E. e M. il loro “per sempre” ce l’hanno già, è qui da qualche parte con un vestitino rosso, quindi non mi serve augurarglielo perché è già qui ed è bellissimo. Quello che posso augurare loro è il modo in cui arrivare a questo “per sempre” – e qui forse qualche Bacio Perugina ci scappa.

Vi auguro di tenervi spesso per mano, perché il più delle volte non è quello che si dice, ma quello che non si dice che conta. Di ridere, perché una risata fa respirare meglio, scuote via la polvere e vi permette di vedere la realtà più chiaramente. Di non badare troppo agli altri, perché su Facebook siamo tutti belli, felici e luccicanti, ma amare costa fatica, e quelli che sono più ricchi di noi hanno maggiordomi al posto degli amici.
Vi auguro che il vostro amore aumenti sempre. Come le tasse.
Vi auguro di ricordarvi di essere felici, quando guardate il mare, quando giocate con E., quando tornate a casa e accendete il fuoco nella stufa dopo una giornata pesante. Vi auguro, soprattutto in quelle giornate pesanti, di portare con voi il pensiero dell’altro, il cuore dell’altro, giorno dopo giorno, minuto dopo minuto, facendogli spazio con ostinazione anche quando non ne avrete voglia, scoprendo ad ogni stagione che passa un modo diverso di amarvi, perché le cose sono diverse da dentro – come il vestito da sposa che, prima di iniziare le prove, doveva essere liscio e in stile impero. E infatti.
Esiste una tecnica giapponese, il Kintsugi, che consiste nel riparare il vasellame rotto unendo i cocci con una resina mista a oro, argento o platino, dando delle venature preziose ai pezzi ricomposti e rappresentando così la vita, mai lineare, piena di ferite e spaccature. Non solo non c’è alcun tentativo di nascondere il danno, ma il Kintsugi, attraverso l’arte, ci dimostra che da una ferita risanata, dalla lenta riparazione conseguente a una rottura, può rinascere una forma di bellezza superiore, oltre che diversa ed unica. Vi auguro perciò che i segni che la vita vi imprimerà addosso abbiano un valore e un significato, rendendovi orgogliosi di voi stessi e del vostro rapporto.
E per concludere, il mio augurio è la frase che una moglie rivolge al marito in uno dei miei romanzi preferiti, Tenera è la Notte di Fitzgerald: “Pensa a quanto mi ami adesso. Non ti chiedo di amarmi sempre così, ma ti chiedo di ricordartelo. Da qualche parte, dentro di me, ci sarà sempre la persona che sono stasera.”
Congratulazioni, ragazzi, e se Dio non ve la manda buona, conquistatevela voi! Vi voglio bene.

Ti voglio bene.
N.

Envelope wedding gift - Busta regalo matrimonio

Dear E.,
given that, knowing me, I’m not planning to speak at the microphone at your wedding, I decided to write in this letter the speech that I would say.

Hi everyone, I’m N., friend of the bride and maid of honor. It was love at first sight one afternoon a decade ago, so I can say that I too have a long story with her now, in fact at one point of preparations E. changed his mind and asked me to replace all the “M.” (groom’s name) of the program with”N.”.
I save all the part on anecdotes and cheesy phrases because the fact is that E. and M. already have their “forever”, it’s here somewhere with a little red dress, so I do not need to whish them that, because it is already here and it’s beautiful. What I can wish them is the way they get to this “forever” – and here perhaps some there will be some cheesy parts.
I wish you to hold hands often, because most of the time it is not what you say, but what you don’t say that matters. To laugh, because laughter makes you breathe better, it shakes the dust off and enables you to see reality more clearly. I wish you not to care about others, because on Facebook we all are beautiful, happy and shiny, but love takes effort, and those who are richer than us have butlers instead of friends.
I wish that your love will keep rising. Like taxes.
I wish you to remeber to be happy, when you look at the sea, when you play with E., when you come home and turn on the fire in the stove after a tiring day. I wish you, above all in those heavy days, to bring with you the thought of your significant other, the heart of your significant other, day after day, minute after minute, making obstinately space for it, even when you don’t feel like it, discovering in every passing season a different way of loving each other, because things are different from the inside – like the wedding dress, that before going to the atelier had to be smooth and empire waist. Indeed.
There is a Japanese technique, Kintsugi, which is a way of repairing broken pottery combining the pieces with a resin mixed in gold, silver or platinum, giving a precious grain to the pieces back together, and representing life, never linear, full of wounds and rifts. Not only there is no attempt to hide the damage, but Kintsugi, through art, shows us that from a healed wound, from the slow repair resulting from a break, a higher form of beauty, as well as different and only, can be reborn. I therefore hope that the marks that life will give you will have a value and a meaning, making you proud of yourself and your relationship.
And finally, my wish is something that a wife says to her husband in one of my favorite novels, Fitzgerald’s Tender Is the Night: “Think how you love me”, she whispered. “I don’t ask you to love me always like this, but I ask you to remember. Somewhere inside me there’ll always be the person I am tonight.”
Congratulations, guys! I love you both.

I love you.
N.

Envelope wedding gift - Busta regalo matrimonio

Free Printable Travel Checklist – Checklist da Viaggio in Regalo

Free Printable Travel Checklist

Non so voi, ma come nei più classici cliché la mia parte creativa è cresciuta a discapito dell’ordine: non sono nemmeno vagamente ordinata. Non è una cosa che si noti da lontano, dal momento che sono molto precisa sul mio lavoro, però vivo in un perenne, vulcanico, laboratorio di idee.
Negli anni ho sviluppato diverse tecniche per ovviare al mio difetto, e la principale è sempre stata una grande quantità di liste, di ogni tipo. Mi sono iscritta ad Anobii per tenere sotto traccia la mia biblioteca ed ho consumato quaderni su quaderni con elenchi di cose da fare, film da guardare, prove da tentare.
Una delle liste più frequenti, che mi ha portata a passare quasi per una persona ordinata (“Ma dai, ti fai la lista? Devi essere molto precisa” – No, questa è sopravvivenza), è l’elenco delle cose da mettere in valigia. Amo fare gite appena possibile, magari anche solo per il weekend, ma dimentico sempre – SEMPRE – qualcosa. Spesso il dentifricio, ma mi piace essere creativa anche lì. Ecco che allora ogni volta, uno o due giorni prima, comincio pazientemente ad elencare le cose da portare, e da non dimenticare all’ultimo istante, e dopo anni di fogli volanti mi sono impegnata, ed ecco qui la mia checklist super fashion da stampare, in italiano ed inglese.
Au revoir. Vogliatemi bene in facebook, se avete della gratitudine per me.
A proposito, vi avevo detto che da qualche settimana sono anche su Instagram?

I don’t know about you, but I’m the classic cliché where my creative part has grown at the expense of my tidiness: I’m not even remotely tidy. It isn’t something you notice from a distance, since I am very accurate about my work, but I live in a perpetual, volcanic, laboratory of ideas.
Over the years I have developed several techniques to work around my fault, and the main has always been a lot of lists, of all kinds. I enrolled in Anobii to keep track of my library and I consumed notebooks and notebooks with to do lists, movies to watch, things to try.
One of the most frequent lists, which led me to look almost like a methodical person (“Come on, you make that list? You must be very precise” – No, this is survival), is the packing list. I love to take trips as soon as possible, even if only for the weekend, but I always forget – ALWAYS – something. Often the toothpaste, but I like to be creative there too. So then every time, one or two days before, I patiently begin my list with the things to bring, and not to forget at the very last moment, and after years of loose sheets I committed, and here is my super fashion printable checklist, in Italian and English.
Au revoir. Love me on facebook, if you have gratitude for me.
By the way, did I tell you that from a few weeks I am also on Instagram?

Travel Checklist

Travel Checklist eng

Festa della mamma da stampare – Mother’s Day freebie

Festa della mamma - Mother's Day

Non so voi, ma con tutte le cose che ci sono da fare io mi prendo sempre all’ultimo momento. Ecco, se c’è qualcuna che si sente come me e deve ancora decidere che regalo fare, e magari non può prenderle nemmeno i classici cioccolatini per motivi di salute, almeno la spesa la farà con la primavera addosso!

Potete scaricare qui il file da stampare per prepararle questo simpatico notes primaverile. Io ho poi decorato il bordo in rilievo, per aggiungere un tocco più ricco. Qui trovate le istruzioni per questo facilissimo regalo, in un mio vecchio post.

Festa della mamma - Mother's Day

Vi è piaciuta anche la matita coordinata? Vorreste imparare a farla?

A story behind everything – Una storia dietro ogni cosa

Paper flowers wreath - Ghirlanda fiori di carta

“But there’s a story behind everything. How a picture got on a wall. How a scar got on your face. Sometimes the stories are simple, and sometimes they are hard and heartbreaking. But behind all your stories is always your mother’s story, because hers is where yours begin.”
Mitch Albom, For One More Day

“Ma c’è una storia dietro ogni cosa. Come un quadro è finito sulla parete. Come una cicatrice è comparsa sul tuo viso. A volte le storie sono semplici, e talvolta sono dure e strazianti. Ma dietro tutte le tue storie c’è sempre la storia di tua madre, perché la sua è dove la tua comincia.”
Mitch Albom, For One More Day

A plate of cheerfulness – Una piattata di allegria

Allegri portachiavi segnaposto - Happy keychain place holders

It’s been a while since Easter, but now I have the chance of writing a thought or two: I spent the day with my parents, Franklin, my brother, my sister-in-law and her parents. My mother and I prepared these cheerful felt keychains as place holders. At the end of Easter day my sister-in-law’s father told me: “It has been a lovely day, let’s hope we’ll be together next time too”. Time is running out, every single day. What can we do? Not much, but not going to bed angry, and learning to say thanks and I love you is a good step. I am a proud person, so saying “I love you” is, like, a step with Gagarin on the moon, but let’s start somewhere, maybe healing a little every day with play and laughter.

Pasqua è trascorsa da un po’, ma ora ho la possibilità di scrivere un pensiero o due: ho passato la giornata con i miei genitori, Franklin, mio fratello, mia cognata ed i suoi genitori. Mia madre ed io avevamo preparato questi allegri portachiavi in feltro come segnaposto. Alla fine della giornata di Pasqua il padre di mia cognata mi ha detto “E’ stato delizioso, speriamo di essere tutti insieme anche la prossima volta”. Il tempo scappa via, ogni singolo giorno. Cosa possiamo farci? Non molto, ma non andare a letto arrabbiati, ed imparare a dire grazie e ti voglio bene è già un passo avanti. Sono molto orgogliosa, perciò dire “Ti voglio bene” è una specie di passo con Gagarin sulla luna, ma bisogna pur cominciare da qualche parte, magari guarendo un po’ ogni giorno con gioco e risate.

Allegri portachiavi segnaposto - Happy keychain place holders
Facebook

Pinterest