Happy Birthday Card freebie

Happy Birthday Card freebie


Per il compleanno di Lorenzo ho preparato un biglietto d’auguri minimal e divertente.
I created a minimal and fun card for Lorenzo’s birthday.

Happy Birthday Card freebie

E’ possibile realizzarlo in tre versioni:
1. Stampando semplicemente il freebie e lasciandolo intonso
2. Stampando a parte le bandierine, ritagliandole ed incollandole poi sul resto del biglietto, come in questo caso
3. Stampando il freebie e ritagliando la parte inferiore delle bandierine in modo da poterle sollevare, e lasciando la parte sotto scoperta oppure incollando all’interno del biglietto un cartoncino colorato che spicchi sotto le bandierine sollevate.

You can realize it in three different versions:
1. Simply printing the freebie
2. Printing the flags on another sheet, cutting them out and glueing them on the card, as in this case
3. Printing the freebie and cutting out the flags’ bottom so that you can lift them, and leaving the bottom open, or glueing inside the card a colorful cardboard which will stand out.

Happy Birthday Card freebie


Io ho preferito stamparlo in colori leggermente più scuri rispetto al disegno originale, visto il destinatario…
I choose to print it in slightly darker colors, seeing the recipient…

Happy Birthday Card freebie

Ed ecco qui il freebie pronto da stampare!

And here is the freebie, ready to be printed!

Happy Birthday Card freebie

Advertisements

Our Own Private Cozy Summer – Drink Topper freebie

our own private cozy summer


Ho sempre avuto un giardino, fedele al consiglio di Cicerone “Se accanto alla biblioteca hai un giardino, allora non ti mancherà nulla”.

Per questo, quando mi sono resa conto che la metàmela non aveva mai abitato il suo, mi sono proposta come missione il farglielo amare. Siepi, piscine, pic nic… la mia mente è ormai un asilo di proposte di ogni genere!

Nel frattempo, iniziamo con un passo alla volta.

(I’ve always had a garden, faithful to Cicero’s advice “If you have a garden and a library, you have everything you need”.

When I realized that my better half had never enjoyed his, I took the mission of make him love it. Fences, pools, picnics… My mind is now a kindergarten for every kind of ideas!

In the meantime, let’s take one step at a time.)

diy glass topper

All’ombra del grande albero che troneggia su un lato del giardino abbiamo portato i nostri nuovissimi sdraio, comprati per l’occasione: sono i più comodi che io abbia mai provato! La comodità, quando bisogna convincere un uomo a comprare qualcosa, è l’elemento fondamentale. In più sono anche belli, così coordinati con il giallo della casa ed il verde del prato.

I copribicchieri sono vinili un po’ vintage, con i nomi scritti con un font molto Sixties ed i pattern di Graphic45, gli stessi usati per il fiocco e per la girandola.

(Under the shadow of the great tree that dominates one side of the garden, we brought our brand new chairs, bought for the occasion: they are the most comfortable I’ve ever tried!

Comfort is he key when you have to convince a man to buy something. In addition they are also beautiful, well-coordinated with the yellow of the house and the green of the lawn.

The LP drink toppers are a bit vintage, with a very Sixties font for the names and Graphic45 patterns, the same ones I used for the bow and the pinwheel.)

 

diy pinwheel


Per quanto riguarda la ghirlanda di palme ed agrumi, non avendo tempo mi sono affidata a due piccoli capolavori: potete trovare i template qui e qui.

(As for the palm and citrus garland, being out of time I entrusted to two small masterpieces: you can find the templates here and here.)

Our own private cozy summer

Bibite fresche, antizanzare, una brezza leggera e due libri per una domenica pomeriggio perfetta, conclusasi con un aperitivo in compagnia di amici sul celeberrimo Ponte degli Alpini a Bassano.

(Cool drinks, mosquito repellent, a light breeze and two books for a perfect Sunday afternoon, which ended with a drink with friends on the famous Alpini’s Bridge in Bassano.)

diy glass topper

Ed ecco il freebie promesso: i copribicchieri vintage che ho preparato. E’ una versione priva del nome, le dimensioni sono calcolate sui bicchieri che abbiamo utilizzato quindi attenzione alla stampa. Enjoy your summer!

(And here’s the promised freebie: the vintage drink topper I have prepared. It ‘a no-name version, the size is calculated on the glasses we used, so be careful when you print it. Enjoy your summer!)

LP drink toppers

 

Congratulations card – The best is yet to come!

Wedding card



  La notizia che sarebbero tornati in Italia per qualche giorno mi è arrivata tra capo e collo un pomeriggio, allo stesso modo delle altre volte: con un sms che diceva “Ehi, ci vediamo per uno spritz?”. Solo che questa volta c’era il fattaccio da festeggiare – ebbene sì, dopo anni di convivenza, il grande passo.  

Ho adorato le foto del matrimonio di Igor e Stefano: cerimonia elegante ed emozionata in comune e poi via, in abiti più rilassati a brindare semplicemente, senza perdere di vista il significato essenziale della promessa.  
Non avendo neppure il tempo di pensare ad un regalo, mi sono detta “E va bene, ma almeno il biglietto!”  

Wedding card  

E poi qualcuno mi ha posto la domanda: come si fa un biglietto in questi casi? Serio, scherzoso? Tematico? Con colori caldi o freddi?

La mia risposta è: non ci sono casi.
Come sono gli sposi? Preferiranno un biglietto scherzoso oppure elegante? Quanto bene li conosciamo? Nel dubbio, meglio rimanere sull’elegante, con linee pulite…

Wedding card


…ed un tocco simpatico!

Wedding card


Ho amato molto questo biglietto, i suoi colori, la carta millerighe per l’interno che conferisce un tocco vintage e formale. Credo che ne potrei ricavare degli inviti particolarmente raffinati.

The best is yet to come!

Wedding card

 

Venaria Reale

Venaria Reale, Italy



Visto il tempo non proprio clemente, le occupazioni di queste giornate somigliano molto a quelle autunnali. Ieri, dopo una cenetta di pesce ed un dolce di fragole e cioccolato, la serata si è conclusa guardando una noiosissima semifinale mondiale avvolti in una coperta calda. Oggi, fra libri e gatti, rivediamo alcune foto dei mesi scorsi mentre la pioggia continua a cadere.

Il mio week-end primaverile a Torino, la bella ed elegante – mai ostentata – Torino, non poteva che partire dalla Reggia di Venaria Reale, questa meravigliosa residenza sabauda.

Venaria Reale, Italy

Venaria Reale, Italy



La giornata parzialmente nuvolosa non ha fatto che incorniciarla in un tempo indefinito, più defilato rispetto al caos moderno che comunque sembra rimanere, rispetto alla reggia, rispettosamente in disparte.

Venaria Reale, Italy

 Era aprile, ma devo dire di non essere vestita molto diversamente oggi…

 

“Be Different” mini notebook tutorial

Come anticipato, il semplicissimo tutorial per i quadernini realizzati con il freebie “Be Different” che trovate qui. Il formato dei quadernini è di metà A5, ma in fondo al post troverete anche le due copertine già pronte da stampare nella misura che preferite.

Be Different project


Il procedimento è adatto a tutti, e mi ha permesso di utilizzare materiale da riciclo sia per le pagine interne che per la copertina del quaderno a sinistra, realizzabile con cartoncino di scatole di prodotti alimentari.

mini notebook tutorial

1. Stampare e ritagliare le due copertine, da piegare successivamente a metà.
2. Piegare in 4 parti alcuni fogli di formato A4, a discrezione.
3. Inserire gli A4 piegati nelle copertine e, laddove risultano più grandi, tagliare le eccedenze; in questo modo allo stesso tempo dividerete i fogli, realizzando le pagine vere e proprie.
4. Graffettare copertina e pagine insieme, ed il primo quaderno è pronto!
5. Dalla stampa avanzata ritagliare una striscia di carta, da piegare a metà, e quattro angoli retti.
6. Incollare la striscia di carta al bordo, e gli angoli stampati agli angoli del quaderno, lasciando che ecceda una porzione di carta (4 o 5 mm), da piegare ed incollare nella parte interna.

Con la carta ed il cartoncino avanzato è possibile realizzare anche un simpatico segnalibro!

Be Different project